Fiftyfive fights for the future (55DSL) // B*C*, il teaser

marzo 22, 2012

Mood: nostalgico
Listening to: il traffico che si gonfia
Watching: Lou che dorme sul divano con tanti libri sotto il sedere
Playing: a fingere missioni 007
Eating: gelato, vorrei
Drinking: acqua



Il primo dei due video teaser che Lou e io abbiamo realizzato per FIFTYFIVE FIGHTS 4 THE FUTURE – il progetto di 55DSL in collaborazione con NABA [per gli smemorati, ne ho scritto qui] – fa riferimo a B*C* che è una proposta di Nivi Jasa, Rocco Natale e Michele Nicoletti. Uno sguardo sul loro lavoro graficoso è in queste immagini.



Per il VENTI dicembre 2012, B*C* rifiuta l’idea di una fine del mondo come tutti se la immaginano, alieni, mostri guerre nucleari, catastrofi infernali.
In verità B*C* rifiuta l’idea di una fine per
rilanciare l’idea di un inizio di un nuovo ciclo che metabolizzerà il vecchio ciclo e che si definirà all’interno di un atteggiamento di maggiore consapevolezza da parte degli uomini in merito agli equilibri naturali e alle responsabilità circa la salvaguardia dell’ambiente.

– Per dire che se non ci diamo una scossa tra non troppo dovremo portare in groppa le bombole d’ossigeno. –

B*C* mette al centro di quello che definisce un “biciclo”
la ruota quella che i Maya utilizzavano per rappresentare lo scorrere del tempo e la vita intera, che la storia definisce strumento di civiltà che mai l’uomo ha abbandonato malgrado l’avanzamento tecnologico, che è sintomo di movimento.

E punta sulla bicicletta come mezzo dinamico tanto fisico quanto mentale per una ripartenza più ecosostenibile.

Non per caso, il video teaser di B*C* è stato girato nella Ciclofficina Stecca di Milano, un’associazione no profit che promuove la cultura della bicicletta. Tra le varie attività, la Ciclofficina mette a disposizione nel suo capanno parti di biciclette recuperate e tutte le attrezzature accessorie all’uso della bicicletta perché chiunque possa costruire la sua bicicletta, contando sull’assistenza di quanti hanno imparato a farlo prima prima di lui assistiti da altri ancora e così via, c’è di bello l’atmosfera di estrema collaborazione nello spazio di pochi metri quadri.
Io la Ciclofficina Stecca è stato come un amore a prima vista. Sorge in mezzo a Isola, il gigantesco cantiere a cielo aperto di Milano che si agghinda per l’Expo 2015. Ed emoziona ascoltarla che respira piccola e tutta fatta di lamiere mentre attorno s’innalza il cemento e gli ingranaggi e il metallo sbuffano cigolano clangano. Nella Ciclofficina Stecca sembra di essere dentro un ventre buono.

Nell’ultimo periodo del resto sono ossessionata dai suoni della vita quotidiana. Mi sorprendo spesso a rincorrerli per ricostruire storie e percorsi a occhi chiusi. Quanto poi questo dipenda dal fatto che per il progetto B*C* Lou ed io abbiamo collaborato con Pierluigi Papaiz aka Apgar Ten [qui il suo soundcloud e il suo mixcloud, meritano] che ha curato la parte audio, non so, credo moltissimo. Pier compone a partire da suoni che lui stesso registra, fa musica concreta. La sera in cui l’ho conosciuto mi ha detto che stava lavorando sul pezzo, ma che doveva ancora trovare la giusta “vibe” io gli ho chiesto ‹‹La giusta che?›› lui mi ha ripetuto ‹‹La giusta vibe›› accompagnandosi con un’onda delle mani e delle braccia, io ho capito. Ecco, credo che nei suoi pezzi ci sia una vibe molto intima e toccante perchè sa di vero, a tratti rituale. Credo per noi di B*C* non ci fosse di meglio.

D’accordo, l’ho tirata per le lunghe, arrivo quindi a svelare il videoteaser di B*C*, Lou e io ci conoscete già, siamo le dentature qui sotto – nel caso non lo ricardaste –


il nostro lavoro un po’ l’avete sbirciato in precedenza e comunque questo fa vanto di tutte le teste citate qui sù.

Buona (rapida)visione, vi ruberà un minuto appena!


About these ads

13 Responses to “Fiftyfive fights for the future (55DSL) // B*C*, il teaser”

  1. losengriol Says:

    Ma… ma è bellissimo! Mi ha emozionata davvero, è ipnotico! E il bello è che io con la bicicletta non ho mai avuto un rapporto molto cordiale (senso dell’equilibrio dormiente).
    Comunque volevo dirvi che la teoria della fine del mondo dei Maya intesa come cambiamento e rivolgimento positivo è esattamente quella di Giacobbo – non chiedetemi come faccio a saperlo: come lo so non lo so ma lo so (cit.) :D

    • dorotea Says:

      Neanche io ho mai avuto un rapporto intestinale con la bicicletta. Ma ti dirò che fa parte dei miei desideri degli ultimi mesi. Anzi, dopo la Ciclofficina mi è venuta proprio voglia di costruirmela! Devo solo trovare un mese di tempo continuato.
      Comunque insomma, mi stai dicendo che ho sbagliato tutto sulla faccenda Giacobbo. Sempre bello saperlo! :D

  2. cescocesto Says:

    Non riesco a dire altro se no: Che. Figo.

  3. Claudiappì Says:

    Io l’ho visto su feisbuc!! :D
    Brave, bello, bis.


  4. […] realizzato per FIFTYFIVE FIGHTS 4 THE FUTURE [si rimanda qui per le delucidazioni generali, mentre qua per il primo video teaser pubblicato online] mette in campo tutt’altre intenzioni, […]


  5. […] more go to vecchiamoleskine.wordpress.com/2012/03/22/fiftyfive-fights-for-the-future-bc-il-teaser/ Partilhar […]

  6. uomoconbarba Says:

    Oltre alla fotografia mi ritengo un bel pezzo di cinefilo, mi piacciono i corti che di base riescono a raccontare una storia in breve tempo, come avete fatto, ottimamente, voi due.
    Davvero complimenti, tecnicamente vado “a naso” (e visto la portata del mio ne ho bendonde) è mi è piaciuto molto come è stato girato, le inquadrature, la fotografia, i vari salti contestualizzati, ed emozionalmente mi ha toccato, vedere tutti quegli “artisti dei sogni” che ora creavano ora riparavano, tutte quelle biciclette con apparentemente semplici gesti mi ha scatenato varie emozioni, unite al sottofondo musicale di tutti quei classici rumori di quegli splendidi “antri”.

    Che dire, io vi do la lode, riuscire a concentrare tutto questo in un minuto non è cosa da tutti.

    • dorotea Says:

      In teoria io sarei una videomaker e la fotografia sarebbe l’hobby primogenito, anche se ultimamente direi che la fotografia è il mio mezzo primario e quello su cui sto investendo di più. Problemi di interdisciplinarità! :)
      Mi fa molto piacere che ti sia piaciuto il lavoro. Del resto, io dei nasi mi fido! ;)
      E comunque sì, credo che la ciclofficina sia uno dei posti più magici in cui sia mai stata. Quella di Isola si trova in un contesto molto particolareed emozionante. Mi dico sempre che prima o poi andrò a construirmi la bicicletta, ma chissà quand’è questo prima o poi, tra una cosa e l’altra!

      • uomoconbarba Says:

        Ah ecco, mi pareva strano che voi avevate una grande dimestichezza con il video non essendo videomaker! La fotografia e i video, specialmente di questi tempi, vanno a braccetto, e lasciarti aperte molte porte creative è un’ottima scelta.
        La realtà della ciclofficina la conosco, è a pochi minuti da dove abito io il quartiere Isola!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.213 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: