Motore, Azione! /// Molto forte, incredibilmente vicino Booktrailer, una Piccolissima Anteprima

maggio 7, 2011

Mood: combattivo
Listening to: dopo il suo concerto di ieri sera, direi Sade, Sade, Sade
Playing: a soffocare la tosse
Eating: effettivamente me ne sono dimenticata… yogurt!
Drinking: acqua




Stiamo finalmente girando il pluriaccennato booktrailer per l’esame di regia in Naba, Laura ed io, e quasi sembrava impossibile, a valutare il crash del Mac di Laura con dentro tutto il lavoro di ideazione e pre-produzione, gli sconvolgimenti estremi e non sempre facili nella quotidianità di questi giorni ed il tempo mai sufficiente e la stanchezza fisica e mentale dopo giorni di riprese antecedenti per un nostro compagno di classe e le difficoltà incontrate sul set, prime tra tutte la preparazione e l’allestimento della scenografia e la gestione di un bambino-attore di sette anni e mezzo recalcitrante, iperattivo ed ipercurioso.
Stiamo finalmente girando il booktrailer, Laura ed io ed in verità dobbiamo ringraziare una valanga di persone che ci stanno sostenendo ed aiutando nel lavoro con una spontaneità che mi emoziona e mi rasserena quando mi assale la tensione e il timore di non avere le capacità per portare bene a termine il mio lavoro.


Perché di fatto abbiamo ideato un progetto più articolato, rispetto alle possibilità di due sole persone ed, ancora più di fatto, questo è il mio primo set serio nel ruolo di direttrice della fotografia e ci tengo, dannatamente ci tengo a fare il mio lavoro al massimo e ci tengo perché mi piace farlo, ma anche perché stiamo girando il booktrailer di Molto forte, incredibilmente vicino di Jonathan Safran Foer, un libro che per me è scrigno di immaginario emotivo dall’intensità devastante ed attorno al quale il mio cervello calamita continuamente dal giorno in cui l’ho aperto, per caso, la prima volta.



Ad oggi, manca un giorno di riprese, dopo il quale resta da affrontare tutta la fase di montaggio e costruzione audio e la curiosità dell’esito finale si traduce in un costante formicolio generale del sangue.


Perciò, in attesa dell’uscita ufficiale, mi limito a poche fotografie di backstage, scattate durante l’allestimento della scenografia e, da Yanna, durante il primo giorno di riprese.


Questo slideshow richiede JavaScript.

*Si noti pure la versatilità dell’utilizzo dei cartoni della pizza in una scenografia!
Annunci

7 Responses to “Motore, Azione! /// Molto forte, incredibilmente vicino Booktrailer, una Piccolissima Anteprima”

  1. losengriol Says:

    Allora, allora. Io in vita mia sono rimasta folgorata da un film, “Ogni cosa è illuminata” e ho quindi deciso che devo leggere i libri di Jonathan Safran Foer, assolutamente. Per cui approvo, approvissimo.
    E posso immaginare quanto sia importante per te realizzare un progetto come questo, per cui un hurrà!! per Dorotea, e un in bocca al lupo, ovviamente. (O un merda? Si fa come in teatro in questi casi?)
    Le foto mi hanno messo una curiosità estrema – che tenero il bimbo, tra l’altro. Ma potremo vedere il frutto di cotanta fatica?
    (Cartoni della pizza rappresentativi :D)

    • dorotea Says:

      Io mi impedisco di vedere il film di “Ogni cosa è illuminata” fintanto che non avrò letto il libro. Peccato che ormai il mio tempo lettura sia ridotto a zero e quindi il libro resta lì a prender polvere. Probabilmente farei meglio a cedere e vedere il film.
      Un “in bocca al lupo” va più che bene. CREPI!
      E’ stato un lavoro davvero faticoso, soprattutto perchè lavorare con i bambini è difficile, si stancano e non capiscono perchè devono rifare la scena mille volte. Appena il lavoro sarà concluso, lo pubblicheremo. 🙂 Domani parto per le riprese del cortometraggio, quindi ci vorrà un po’ anche perchè si aggiungerà la postproduzione del corto. La curiosità in merito agli esiti aumenta in me per prima.
      ( Dove c’è pizza, c’è casa. Ed anche Dorotea 😀 )

  2. Marilù Says:

    Amore, amore. C’è solo dannatissimo amore per “Molto forte, incredibilmente vicino”. Non sei l’unica a cui ha cambiato la vita, naturalmente, ma l’ha cambiata persino ad una ragazzina – all’epoca soltanto tredicenne o poco più – che ha trovato in quelle pagine l’emozione e la vita.
    Tra l’altro, aggiungo che il bambino è perfetto: è un po’ come l’ho sempre immaginato il nostro amato Oskar.
    Dai così, che verrà un bellissimo lavoro!

    ps: aggiungo che anche la scenografia è perfettamente in tema!

    • dorotea Says:

      Il bambino è Oskar in tutto e per tutto, non solo esteticamente! Ha la stessa mente scoppiettante di Oskar. Avresti dovuto vederlo quando ha attaccato un uccellino al carrello e l’ha spinto, facendolo uscire fuori come una coda. O i suoi discorsi fuori di testa e la sua intelligenza e i suoi mille perchè… E’ stato stancante, ma perfetto! ❤
      Vedrai. Sono molto curiosa di conoscere il tuo giudizio. E' importante per me.

  3. gabry Says:

    ma potremo vedere l’opera in qualche posto quando sarà finita???


  4. […] lunghi mesi, tanto per rispettare la tradizione, senza ulteriori giri di parole, ecco il booktrailer di Molto forte, Incredibilmente vicino che Laura ed io abbiamo girato lo scorso […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: