Cut Off c’è

novembre 24, 2011

Mood: tendenzialmente ansioso e dolorante
Listening to: la lezione del giovedì pomeriggio con un orecchio solo
Watching: Melancholia, di Lars von Trier
Eating: bisogna che lo faccia ancora effettivamente
Drinking: caffè



Urca! Ho mantenuto la promessa. Cut Off è online prima della fine della settimana. Piovono coriandoli.
Siccome ne ho già parlato fin troppo, semplicemente, eccoci.





Grazie.


Mi sorprende sempre un po’ la paura che nutrono gli uomini nei confronti del silenzio, la loro tendenza a saturarlo di musica e parole, come se da sè non facesse già rumore più di qualsiasi altra cosa.
Che poi io ho peccato di tendenze opposte e a ventidue anni mi ritrovo a dover fare amicizia con le parole per sfuggire a certe ambiguità asfissianti. Ma queste sono altre storie.

Insomma, Cut Off non è per caso. Ne ho sentito discutere e ne ho discusso tanto, lungo questi mesi, e per me è stato utile e piacevole. Perché, che sia più o meno riuscito o più o meno comprensibile, io Cut Off me lo sono strappato dalle budella. E come me, Zulio.

A tal punto, rimando anche all’illustre backstage quanti se lo fossero persi!

7 Responses to “Cut Off c’è”

  1. losengriol Says:

    Delicatezza inesprimibile. Sarà che c’è tutto quel che mi affascina (la zia eccentrica, la casa da scoprire, il registratore, l’acqua, l’infanzia, il silenzio) ma… Mi piace!
    E Cut off c’è! Complimenti per il concorso, fra l’altro, a tutti e tre!

    (Sono piuttosto elementare nell’esprimermi ultimamente, anzi a volte non mi esprimo proprio. Ma ci sono. Ti mando un abbraccio ampiamente meritato, direi).

    • dorotea Says:

      Susanna, grazie! Per il tempo, per i complimenti, per l’abbraccio di cui certamente sento più bisogno che di mille parole al momento.
      Sono molto contenta che ti sia piaciuto!
      C’è tutto un universo qui dentro, a rivederlo racconta anche qualcosa di me e di questo ultimo periodo.

      Prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per te stessa.
      Ti soffio un bacio.

  2. Claudiappì Says:

    Oh, ma è bellissimo. Mi ha trasmesso un sacco di sensazioni belle, strane.
    Mi piacciono molto i cortometraggi e, leggendoti (anche se da poco), io me lo immaginavo proprio così.
    Un bacio

    • dorotea Says:

      Mi fanno molto piacere le tue parole, Claudia! Grazie mille!
      Che strana e piacevole sensazione sapere che da quello che leggi di me, hai immaginato questo lavoro e per di più così!
      Forse perché ho anche un grandissimo bisogno di comunicarmi, nell’ultimo periodo.
      Grazie davvero!

      Un bacio a te!

  3. navemossa Says:

    E’ riuscito è riuscito! Un certo senso di incomunicabile inquietudine🙂
    Ma… i pesciolini rossi che fine hanno fatto?
    Bravi. Complimenti.

    • dorotea Says:

      Grazie-issimo!😀
      Eh, i pesciolini rossi sono il nostro piccolo lutto! Erano le nostre mascotte, volevamo ci seguissero per un po’ di tempo, se non altro.
      Ma il primo (per altro quello col mio nome) è morto il giorno dopo la fine delle riprese. Ligio al lavoro lui e poco vitale. L’altro pochissimi giorni dopo. Al negozio c’era stato detto che i pesci rossi non durano molto, ma da piccola io ne ho avuto uno per quattro anni, e insomma, non mi sembrava credibile…


  4. […] fine della mia vita privata, manca solo che sbarchi su Feisbùc – ho scoperto per puro caso che Cut Off è stato pubblicato su Film Indipendenti. Dal momento che nessuno ne sapeva una cippa lippa, a me e […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: