Sono una testa, due braccia, due gambe, un cuore, un cervello, un ventre, un reticolo di vasi sanguigni e pori, ma anche un sacco di altre cose tipo occhi, orecchie, naso, bocca, mani, guance, caviglie e così via. Sono umana, troppo umana. Parola e immagine, pensiero appassionato. Fondamentalmente una non troppo capace di prendersi con leggerezza.

*

Mi chiamo Dorotea Pace.

ATTO PRIMO

Sguscio nel mondo in quel del Barese il ventidue sei millenovecentoottantanove – la mia veneranda mamma racconta che ho pianto parecchio, sicché ne deduco che devo averne avuto quantomeno una certa impressione – e cresco con la Spigolatrice di Sapri, il Brutto Anatroccolo e i Pink Floyd mentre scorazzo tra i campi e battaglio con le onde.

ATTO SECONDO

Mi diplomo al Liceo Classico. Intanto, tra un poema latino e una lirica greca, la Divina Commedia e i Promessi Sposi, scrivo, fotografo e vado a cinema almeno una volta a settimana – il mercoledì perché c’è lo sconto infrasettimanale – e mi coglie il sospetto che, in qualche modo, potrei farne un ufficio.

ATTO TERZO

Tuttavia, in balia delle incertezze, dopo la maturità mi rifugio a Siena, matricola in Scienze dei Beni Archeologici. Rinuncio agli studi dopo sei mesi e mi dedico all’etanolo, nella veste di mescitrice durante i banchetti di nozze, due bicchieri a te, quattro a me. Racimolo qualche spiccio e

ATTO QUARTO

vado a Milano. Al contrario di quelli che la amano, la odio e, al contrario di quelli che la odiano, la amo. Studio alla NABA Media Design e Arti Multimediali dove m’illuminano su molte cose di ogni tipo a proposito dei media, dai più tradizionali ai più nuovi. Sperimento di qua e di là e, partendo dalle inevitabili conclusioni di questo discorso, inizio a dedicarmi ai racconti per immagini in movimento. Dichiaro che da grande voglio fare film, dopodiché passo il tempo per metà a sviluppare una buona conoscenza tecnica, per l’altra metà a esercitare il mio sguardo emotivo, un tirocinio a emozionarmi per emozionare. [E]seguo una gran quantità di lavoro, una mole sproporzionata alla maniera di chi eccede le proprie passioni, i grandi amori di una vita, tanto per dedizione quanto per fissazione: una volta che ci si è dati un obiettivo, sostengo, bisogna mettersi a piegarlo fin dal primo momento. A maggior ragione, per quel che mi riguarda ho una consapevolezza in più: do il meglio di me stessa nelle deviazioni piuttosto che nei rettilinei, allungando particolarmente il tragitto. Dannato il mio lavoro – quanto lo amo! Sono felice, ma sempre con un grumo nero incastrato nello sterno. Lasciatevelo dire: è così con tutti i lavori che riguardano i sentimenti della gente. Tanto che, quando mi laureo, ho l’acqua alla gola e sono ridotta alle ossa. La mia tesi è «Qualcosa intorno alla luce». Oscillazioni costitutive di uno sguardo ed è corredata da un video che è Dremer, a oggi – un anno e due mesi più tardi – il mio ultimo realizzato.
Nel frattempo cambio tre volte casa e giro il mondo quanto più posso appena posso. Di vicissitudine in vicissitudine, ho sviluppato una certa urgenza nomade di vita e sviluppandola, ho alimentato una voragine incolmabile di entusiasmo. Nello zaino fanno peso George Perec, Michel Foucault e Bruce Chatwin.
Trenta giorni dopo l’alloro, spinta da necessità pratiche e curiosità, nonché da una gran confusione, trasloco nuovamente, questa volta un grande trasloco.

ATTO QUINTO

Ora vivo a Den Haag, Olanda – ma pure a Bari dove sono nata e a Milano dove sono cresciuta di un bel pezzo. In rari altri momenti della mia vita sono stata così WORK IN PROGRESS

(questa pagina è un processo, un continuo divenire,
io sono un processo, un continuo divenire,

tocca sempre ri-definirsi)

 

 

17 aprile 2014

Annunci

72 Responses to “C’est moi”

  1. Farnocchia Says:

    presentarsi in un blog non è mai facile ma tramite la tua descrizione mi sembra di conoscerti da sempre…scrivi di un mondo che conosco, parli con semplicità di tutto e fai ridere anche in giornate brutte (per me) come questa.
    tornerò a trovarti, sempre se posso!

    ps:crescere con il ricordo de La Spigolatrice di Sapri è un’onore di poche!


    • Prendo fiato. Leggere parole come le tue me ne toglie sempre una dose. Non so come spiegare, ma sei tu che hai dato il sorriso a me. E credo che riuscire a sollevare l’anima a qualcuno, anche se per un istante, anche se di pochissimo, sia un buon motivo per provare a cambiare una giornata non bella (anche per me) come questa.
      Torna quando vuoi. A me farebbe molto piacere se tu lo facessi.

      (Papà mi ha insegnato la Spigolatrice di Sapri da piccola. Un giorno poi, qualche anno fa, mi ha regalato il suo vecchio libro di scuola da cui l’aveva imparata. Ed è stato bellissimo per me averlo.)

  2. woo Says:

    ricambio la visita e… mi sa che passerò spesso di qua. Ben trovata 🙂

  3. woo Says:

    ciao, è un po’ di volte che passo di qui e leggo cose carine… metto un link al tuo blog nel mio blogroll, cia0.

  4. Starla Says:

    Buongiorno, ricambio la visita. Che bella questa grafica, cupa al punto giusto. Interessante Milano!

  5. Starla Says:

    Bellissima l’idea di scrivere il mood e la musica che ascolti.

    • dorotea Says:

      Ti ringrazio! Qui dentro io provo a raccontare qualcosa, qualsiasi cosa, con tutto ciò che ho a disposizione. Sia una parola, un colore, un’immagine o un video. Passa pure quando vuoi. Liberamente.

      Milano ai miei occhi è interessante principalmente per un motivo. Ti spinge a prenderla di petto e a sfidarti, a crescere. Tanto più per me che sono cresciuta in un mondo concreto ed intimo ben diverso.

  6. Starla Says:

    Dev’essere una città per niente facile, infatti, una prova sicuramente. Ma in che zona abiti?

    • dorotea Says:

      In zona Navigli da quest’anno. Abbastanza vicino al centro e a tutto ciò che delinea la mia vita, per fortuna. Milano non riserva certo il calore di un abbraccio spontaneo. Devi rubarlo. Trovarlo nella gente di cui ti circondi e nei luoghi in cui ti fermi a vivere. L’anno scorso ero molto lontana da ciò che mi riscaldava ed è stata davvero dura. Ho macinato ore ed ore di mezzi, ogni giorno. Senza contare il mio profondo bisogno di fuga rispetto al luogo in cui ero costretta abitare.

  7. Starla Says:

    Adoro la zona dei Navigli!! E mi piace moltissimo Milano. Se non conosci, ti consiglio California Bakery, una trattoria-un po’ caretta-buonissima con tutte specialità della vera cucina americana( non patatine e hamburger, per intendersi)

    • dorotea Says:

      Sìsì, ci sono stata! Lì è bello, accogliente. Ho mangiato un cookie al cioccolato bianco e frutti rossi, buonissimo 🙂 e lì vado a concedermi i cappuccini che accomoagnano lunghe chiacchierate.

  8. Starla Says:

    Che vogliaaaaaaaaaaaaa

  9. Cle Says:

    Ricambio la visita e assolutamente mi piaci!
    e mi piace molto il tuo modo di scrivere e l’aprire il post con note su stato d’animo, cosa guardi…, cosa mangi… mi piace!!!
    mi rammarico di non aver avuto io l’idea!!!
    sei dell’89? ho letto male?
    hai l’eta di mio fratello, allora! 😀
    ti seguo! hai i miei occhi addosso! 😉

    • dorotea Says:

      Ma grazie! Lei mi onora oltre ogni immaginazione!
      E sono lieta di piacerle, sono lieta lei mi piaccia, insomma sono lieta che ci piacciamo! 😀
      La tengo d’occhio anch’io, lo sappia! 🙂

      Sì, sono un’ottantanovina anch’io!

  10. Cle Says:

    si ma dammi del tuuuuuuuuuuuuu!!!
    😛
    😆
    😉

  11. Marta Says:

    Mi ppppppiace ( un po’ alla Jim Carrey ) questa tua presentazione e poi sei stata in moltissimi posti , fatto , sperimentato. Insomma ti seguirò con piacere!

  12. emmett Says:

    neanch io me lacavotanto sui rettilinei,tanto meno in curva:)cerco di darmi un obiettivo per avere un minimo di ordine nella vita mastranamente continua ad essere tutto un disastro:) anche se in ritardissimo ti scrivo;) sei una contraddizione ambulante anfhe tu,fa piacere sapere di nnessere poi cosi soli:) a presto:)

    • dorotea Says:

      le tue parole mi hanno fatto sorridere. mi ritrovo a pensare che dopotutto gli esseri umani sono tutti tra loro un po’ più simili di quanto si ostinino a dire di non essere.
      grazie per essere passato! 🙂
      a presto

  13. Josè Pascal Says:

    Navigando fra le onde del web mi sono piacevolmente incagliato in questo bel blog.

    Volevo complimentarmi per quel che scrivi e quel che pensi.

    Mi presento sono Josè Pascal (figlio del fù Mattia Pascal e Ederì Buendìa discendente del grande colonnello Aureliano Buendía).

    Volevo invitarti a visitare il mio blog ed eventualmente collaborare.

    Se ogni giorno vorrai una lettera mi invierai a inparolesemplici@gmail.com

    buona serata e a presto spero

  14. lisboantigua Says:

    E’ uno dei più originali modi di presentarsi che ho letto nei blog: brava!

  15. fishcanfly Says:

    Hey una descrizione che mi piace un sacco. E sei solo un anno più grande di me. Però pare che hai sfidato diverse volte la vita. O le diverse vite. Checchè ne dicano gli altri numericamente la vita è uno, ma poi sta a noi moltiplicarla. Non so se la matematica era un tuo punto debole, ma più o meno credo sia così. Lascio la mia impronta qui, avendo trovato questo blog davvero carino. Arguto.
    Ti invito nel nostro blog fatto di marinai.
    http://www.vongolemerluzzi.wordpress.com
    Buona fortuna e vento in poppa!

    • dorotea Says:

      Mi piace molto la tua teoria sulla moltiplicazione della vita. Non l’avevo mai formulata così chiaramente se non che con la pratica. Effettivamente la matematica non è mai stata il mio forte. Non ho mai capito bene come abbia fatto a diplomarmi! 😀
      Molto piacere di fare la tua conoscenza.
      Passo certamente a trovare voi marinai. Non capita tutti i giorni di trovarne!
      Gran bella cosa stare sull’onda! 😀

  16. Glory11 Says:

    “Ho decretato una sentenza.
    “Da grande voglio raccontare storie”. Ma fondamentalmente sono impegnata a comprendere se ne sono anche solo vagamente capace.

    Intanto.

    Racconto.
    Storie. Che parlano di silenzi e dettagli nascosti. Ma fondamentalmente di tutto e niente”.

    Credo che abbiamo parecchie cose in comune. Davvero felice di averti incontrata! 😉

  17. midnightbright Says:

    Ciao Dorotea, leggendo ho avuto una sensazione, ma magari se ricambierai la visita potrai confermarmelo tu.
    Gran bella presentazione, comunque! Semplice, essenziale, ma completa allo stesso tempo…quasi feng shui, direi:-)

    A presto!

    Davide

  18. midnightbright Says:

    La tua impressione e’ piu’ che mai corretta:-)

  19. eklektike Says:

    Bella presentazione, mi sembra di avere delle cose in comune con te… continuerò a leggerti 🙂

  20. truvole Says:

    innanzi tutto grazie: per essere passata da me, per aver scritto queste cose che mi hanno fatta sorridere e per essere interessante che ormai è cosa rara esserlo. poi volevo dirti che i rettilinei non funzionano quasi mai ma questo lo sai già bene. e basta, per il momento tutto qui.

    • dorotea Says:

      … ma io allora cos’altro potrei dirti se non grazie per il sorriso che mi viene dalle tue parole?
      forse che i rettilinei non funzionano perché non esistono.
      continuerò a leggerti.

  21. Sfigantessa Says:

    Ribadisco,me ne sono innamorata.

  22. loltreuomo Says:

    Bella presentazione, divertente ma con gusto… Ti seguirò anche io.
    Buona serata

  23. gelsobianco Says:

    Bella presentazione speciale!
    Per caso sono giunta in questo blog a questa ora della notte.
    Sono molto contenta di averti scoperta.
    Ritorno!
    Ti sorrido
    gb

  24. zeusstamina Says:

    Mi accorgo solo ora di non averti mai fatto i complimenti per il tuo blog. Perdonami! Rimedio immediatamente e ti dico: complimenti. Bellissimo blog. E presentazione incantevole.
    Mi piace e perciò ti seguo (cioè, ti seguivo già da tempo, ma volevo dare un tocco di contemporaneo eheh).

    Saluti,
    Zeus

    • dorotea Says:

      E io mi accorgo solo ora di non aver risposto a questo commento. Sono una padrona di casa un po’ distratta ogni tanto, mi faccio prendere da mille cose e ne lascio in sospeso altre mille.

      A ogni modo, effettivamente ti consideravo un ospite gradito da molto prima di questo commento! Ma apprezzo sempre moltissimo la possibilità di vedere che voce hanno le persone che gironzolano per questo posto.

      Quindi, un caloroso abbraccio di benvenuto (tanto per ufficializzare) a te! 🙂

  25. giorgio Says:

    Bello. Bel blog. Brava, Dorotea la scrittrice-sognatrice-videomaker-gestante. Ammetto, nonostante sia a mia volta un microblogger, di seguire pochi dei miei “simili”. Perché invidio chi è più bravo di me. E allora lo boicotto (occhio non vede…). Ma con te provo a invertire la rotta. Entro nel tuo mondo, a fatica, ma lo faccio.
    Perché sei brava.
    Gio

    • dorotea Says:

      Tutto ciò mi incanta ed è fonte di sorrisi.
      Grazie di cuore.

      Spero tu possa fare sempre meno fatica. Un po’ perché il confronto con gli altri arricchisce e permette di crescere sotto tanti punti di vista, un po’ perchè – proprio perché potenzialmente non si fa altro che crescere – nessuno è meno di nessuno.

      Ancora grazie. 🙂

  26. Pablo Says:

    Sei Pugliese?
    Allora cerca nel mio blog il post “Gianni”.
    Pablo

    • dorotea Says:

      Pugliese, provincia di Bari, all’appello!
      Grazie per la segnalazione! Graditissima!
      ( Sai, io quand’ero adolescente, correvo a Bari per rifuggire la provincia, pensa tu… 🙂 )


  27. Carinissimo blog! Complimenti! 🙂 Vado sbirciare in giro ora.

  28. Cristopher toph Caietti Says:

    Mi iscrivo che così poi posso continuare a leggere.
    Bisognerebbe prender spunto e rinnovarsi in effetti.
    Piacere di fare la tua conoscenza, a presto
    Cris

    • dorotea Says:

      Sei il benvenuto. Non ci sono stati grandi aggiornamenti nel frattempo, ma appunto ero impegnata a rinnovarmi lontano da qualsiasi monitor. 😉 Piacere mio. A presto!

  29. Bratinez Says:

    Io ti verrò a trovare spesso, si sappia. Il caffè lo prendo lungo, praticamente acqua sporca, ma non biasimarmi, dai 🙂


  30. E’ un piacere conoscerti, perché così come è difficile conoscere l’autore di un blog, è molto complesso presentarsi.
    Ti ho trovata molto intima e allo stesso tempo chiara…

    Grazie.


  31. La presentazione mi piace davvero molto e ho già trovato un paio di bei post. tornerò a trovarti 🙂
    Un saluto
    Alexandra


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: